Pescocostanzo


Un paesino dalle antiche origini ricco di monumenti rinascimentali e barocchi.

Tra splendidi altipiani e silenziosi pascoli potrete scorgere Pescocostanzo; un paesino dalle antiche origini ricco di monumenti.

Cenni storici

L’origine del borgo sembra risalire all’anno 1.000 circa, ma si pensa che la zona sia stata abitata da molto tempo prima, vista la presenza di alcuni luoghi di culto pagani poco lontani dal paese.

Trovandosi vicino alla “via degli Abruzzi” (la via che collegava Firenze a Napoli) il borgo con i secoli è diventato sempre più importante e popoloso. Qui si sono stabilite numerose famiglie facoltose, creando un fervente movimento artistico e culturale.

Ma andiamo alla scoperta del borgo.

In giro per il paese

Appena giunto qui, ho percepito subito quell’arietta pulita e pungente che si avverte nelle località di montagna. Qui siamo a 1400 metri sul livello del mare, tra i più alti d’Italia. Il borgo infatti è famoso per le sue piste da sci ed offre diversi servizi per gli sport invernali, anche piste illuminate per lo sci notturno.

Pescocostanzo è pieno di palazzi, chiese e monumenti da vedere ed è molto piacevole passeggiare per le vie del centro; anche perché è piuttosto pianeggiante per essere un paesino di montagna.

Come accade però in molti dei borghi italiani, il transito delle auto per le vie del centro è completamente libero. 🙁 Questo significa che ogni anfratto si trasforma in parcheggio e spesso si lascia l’auto anche nei pressi di monumenti storici o monumenti. Non c’è modo quindi di scattare una fotografia senza includere un’auto.

Arte, religione e Cultura

Il paese è pieno di chiese molto interessanti e di rara bellezza. Potrete trovarle nel menu in alto – “Cosa vedere”. Alcune di essere sono incredibilmente belle, come la Basilica di Santa Maria del Colle, la chiesa principale, una delle chiese più belle d’Abruzzo.

Grazie all’importanza storica acquisita nei secoli, qui non mancano anche delle architetture civili di gran pregio. C’è Palazzo Fanzago in piazza Municipio, dove molti anni fa trovavano posto le antiche botteghe. Oggi invece ospita il Museo del merletto a tombolo, un’antica tipologia di lavorazione del merletto di queste zone.
C’è anche Palazzo del Municipio costruito nel XVIII secolo che con i suoi tre livelli e la sua torre centrale con orologio domina tutta la piazza.

In paese non mancano antiche fontane, da segnalare: la fontana di Piazza Municipio, del XVII secolo in ferro e pietra di struttura circolare; la Fontana Maggiore del XV secolo, che ha un bellissimo basso rilievo, ma che nel corso di un restauro del 1960 sono state aggiunte delle pietre provenienti da altre strutture della città.

Conclusioni

Di cose da fare (soprattutto in inverno) e da vedere a Pescocostanzo ce ne sono tante. Il consiglio è sempre lo stesso: viaggiate, esplorate e lasciate che ogni posto faccia breccia nei vostri ricordi.
Perdetevi tra i vicoli del borgo, camminate nella valle delle Cinque Miglia, divertitevi nelle strutture sciistiche.
Ne vale sempre la pena.

Per altre info, orari e comunicazioni: Sito web del Comune

#Piccolaitalia è con voi!

COSA VEDERE
A Pescocostanzo  

Dove dormire
a Pescocostanzo


Dove mangiare
a Pescocostanzo


Eventi
a Pescocostanzo


Nei dintorni
di Pescocostanzo